mercoledì 15 dicembre 2010

Illumina Milano


Tese tra le case, avvinghiate a pali alberi lampione puntuali come la 50 un sabato mattina, ecco rispuntare le amate luminarie natalizie...ne abbiamo gia parlato, ma Milano nasconde più di quello che i giornali mettono in prima pagina...Come sicuramente voi milanesi sapete, è in corso per il secondo anno la fantastica iniziativa/esposizione artistica di opere d'arte (?) "LED che io avrei chiamato "luminarie di Nataled" ma che invece è stata chiamata "Light Exibition Design" (avranno assunto la redazione della settimana enigmistica per questo pò-pò di acronimo?). Alla fine un iniziativa simpatica, bella e di alto livello, ma con un nome così mia nonna penserà si tratti di un nuovo modello di smartphone appeso per la città e lei, come tutti gli anziani, non se la cagheranno e staranno a casa a ripararsi dal freddo...Comunque, pensando a questa cosa tutta design e hi-tech, l'altro giorno, andando verso casa attraverso tutta Lorenteggio (beh, buona parte) dall'incrocio con Tolstoji direzione bronx e mi accorgo che in alto, sospese sulla strada ci sono delle nuove luminarie...all'inizio rimango un po confuso, ci sono delle parole appese, una per linea, niente fiocchi di neve lampeggianti o babbi natali deformi come ogni anno...si inzia con "alegria!". Cazzo, nemmeno la grammatica? dopo c'è "ahi ahi ahi". Il dubbio mi si insinua in un angolo del cervello ma la parte razionale di me cerca di non farci caso. Ma che cazzo di luminarie natalizie sono mi domando.
Con il lento procedere del traffico, più o meno all'altezza di Tito Vignoli, realizzo l'ineluttabile. Sono luminarie monotematiche su Mike fottutissimo Bongiorno. Si si. Avete capito bene. Tutta la via riporta le frasi più famose dell' ex-presentatore TV più famoso di tutti i tempi. Quidi ci sono robe tipo "signora longari" ( tra l'altro, la riga dopo di "signora Longari" c'è la sagoma di un uccello) "mario bianchi", "fiato alle trombe turchetti" e la serie completa del repertorio del buon Mike compresa una sagoma dei suoi occhiali da vista. Ora mi domando: perchè i negozianti hanno scelto una roba del genere? chi le ha scelte si rende conto che fanno cagare? se i negozianti (che hanno pagato) si aspettavano le classiche luci stelline, fiocchi di neve, comete ecc... perchè non sono in strada in rivolta? ma sopratutto mi sfugge il nesso Mike Bongiorno - Natale. E per di più io credo che Mike, in Lorenteggio, non ci abbiam messo piede nemmeno sotto tortura. Stava in via Procida lui, mica Lorenteggio.

P.S. scusate per le foto un filo mosse ma ero in macchina...

13 commenti:

  1. Lisbeth Salander15 dicembre 2010 17:24

    Non solo hai un cervello che per sexytudine mi fa il paio con quello di Marco Travaglio (mmmmmmh) ma per di più sei capace di scattare foto durante la guida....ma dove lo trovo un altro blogger così arrapante?
    Mi struggo e sospiro....

    RispondiElimina
  2. mmm...ti confondi con un altro. solo che lui (il capo, kitch per intenderci) non sa scattare foto al volante.

    RispondiElimina
  3. E non so neanche scrivere un'iniziativa senza apostrofo... Saluti dalla gelida Polonia
    Kitsch

    RispondiElimina
  4. Lisbeth Salander15 dicembre 2010 21:09

    Ecco cosa succede a non leggere FINO IN FONDO.
    Scusa gio :-P
    Kitsch tesoro, ma ciao! E gira al largo dalle polacche o ti smonto.

    RispondiElimina
  5. perche' quelle della Gazzetta dello Sport tra san babila e loreto sono fini ed eleganti, invece!

    stravomito

    RispondiElimina
  6. Non comprendo i criteri di scelta.
    Perchè Mike Bongiorno si e Rocco Siffredi no?
    Le luminarie sarebbero state più accattivanti e anche le nonne sarebbero scese in strada.

    Dall'anno prossimo voglio le primarie per le luminarie.

    RispondiElimina
  7. GRANDISSIMA TESTA DI CAZZO. Come hai detto tu c'è in corso a Milano il concorso LED. L'installazione "Tributo a Mike. Allegria!" è risultata vincitrice. Non c'entra un cazzo Natale. Non è una luminaria natalizia. Coglione. Prima di parlare informati.

    RispondiElimina
  8. Amici del Diario, diamo il benvenuto al nostro stilossissimo critico d'arte!!! o forse è solo un troll? comunque benvenuto!! sei un grande, hai veramente capito il significato del post. Meno male che ci sei tu a illuminarci (nota il fine gioco di parole).
    Il fatto che quell'istallazione abbia vinto significa per forza che se lo meriti e/o che mi debba piacere? anche la juve ha sempre vinto ma non per quello meritava davvero no? chi sei il figlio del nostro assessorone Cadeo che deve giustificare in questo modo fine e raffinato l'operato del padre?
    Sei un poveretto. Almeno palesati...
    Poi se sei uno che conosco nella realtà (quella che si trova fuori dalla tua finestra dalla quale, mi sa, che sei stato rifiutato) amici come prima...comunque scusate e ricordatevi DO NOT FEED THE TROLL! (anche se un certo divertimento c'è

    RispondiElimina
  9. http://forum.milano.corriere.it/milano/20-12-2010/luminarie-di-mike-bongiorno-al-lorenteggio-1683474.html

    RispondiElimina
  10. Anche io sono un anonimo ma meno anonimo di quello maleducato di prima:

    io sono curioso di vedere cosa titoleranno i giornali quando qualcuno andrà a finire sotto un'auto per leggere l'intera poesia esposta in via durini

    se l'anonimo di prima si palesa possiamo fare un esperimento... io faccio l'autista e lui il lettore di luminarie...

    RispondiElimina
  11. ma chi c'era in giuria, billi ballo?

    RispondiElimina
  12. Gio... anonimo sarà stato anche maleducato, ma tu chi ti credi di essere sparando sentenze su cose soggettive e non oggettive? In più ignori tutto il concept dell'istallazione che nulla centra con il natale! Sei abbastanza ridicolo e non meno maleducato... rifletti e informati prima di postare!!!

    RispondiElimina
  13. Caro Anonimo non maleducato,
    tu ignori il concept di un blog: ognuno scrive quel cazzo che gli pare. Cosa che, giustamente, hai fatto anche tu. Tipicamente ciò che uno scrive in un blog è soggettivo e proprio in quanto tale si ha sempre il diritto di scriverlo, allo stesso modo chiunque ha il diritto di "criticare la critica". Ti prego però di non nasconderti dietro ad un concept per darci degli ignoranti. Il concept è semplice come anche descritto nel sito della manifestazione e non c'è nulla da capire, o ti piace o non ti piace, Natale o non Natale. A noi fa cagare.
    Tante care cose e auguri di non Natale.

    RispondiElimina