venerdì 5 marzo 2010

Dario Lampa


Questo blog non è e non vuole essere un blog nemmeno lontanamente "politico", lo sapete. Di politica non parliamo mai e nemmeno ci interessa.

Però dai le cose di sti giorni mi hanno fatto scassare dalle risate. Io mi immagino che le cose siano andate ctipo così:

Ve lo vedete il povero Formigoni che arriva li e gli dicono "No ci spiace ma la sua richiesta è stata respinta??"
Come in comune! "Sa, manca la firma dell'interessato, il bollo da quindicimila, la triplice copia della patente."
Spettacolo! Pensa che faccia di marmo!

Oppure mi immagino le firme false/falsate: Poppins Mary, Cesare Giulio gente così. Tanto mica controlleranno no?! ma va…
Mi ricorda come si faceva per alcuni appelli in università. Per un breve (chissà perchè...) periodo di tempo, avevano avuto la brillante idea di mettere un registro dove iscriversi agli esami a mano, carta e penna, con nome e cognome.
E allora all'appello erano iscritti Il Papa, Maradona, Napoleone e compagnia bella. Una volta durante l'esame di biochimica I, era uno scritto, il professore fa l'appello degli iscritti all'esame (eravamo tantissimi e tutti sul registro cartaceo), chiama leggendo il registro e dopo aver chiamato il grande Diego, legge il classico Dario Lampa aggiungendo "Molto spiritosi.." Se non che, tra le risate generali, bisogna ammettere che Dario Lampa fa sempre ridere, dai banchi in fondo all'aula, si alza timido il braccio di uno.
" Presente" dice il tipo.
Giuro.
Era lui d'avvero.

Nota di Kitsch Master: io invece do pieno appoggio al povero Roberto, una volta anche un mio amico è stato fermato dalla pula ed ha avuto un sacco di casini perchè mancava un timbro sulla sua patente, cioè, ragazzi un timbro, andiamo! Che poi lui non c'entrava niente, visto che la patente non era sua, lui non ce l'ha mai avuta! Il mio amico è stato persino in carcere per questo, rendetevi conto, per un timbro! Cioè per quello e per i 14 chili di marijuana coltivata da lui nella sua cascina che teneva nel bagagliaio, però principalmente per il timbro.

7 commenti:

  1. Vabbe' chi non si e' iscritto a Fisica I con l'astuto pseudonimo Fermi Enrico? Che, davvero davvero esiste ancora la mitica cassettina dove iscriversi allo scritto di Fisica?

    RispondiElimina
  2. e quel mio amico, Barbalberto?no dai ve la racconto la prossima volta. . .
    solidarietà a Roby, uno di essi

    RispondiElimina
  3. Io ho ho avuto il piace di conoscere Daria Camera.

    Certi genitori sono proprio bastardi.

    RispondiElimina
  4. dedicato a tutti gli amici legittimamente impediti

    http://www.youtube.com/watch?v=o41zznU7uZY

    RispondiElimina
  5. Lisbeth Salander26 marzo 2010 23:58

    capito qua x caso, ho già letto il post sugli agenti immobiliari, mi sono smascellata dalle risate, quest'altro post non è da meno però.....
    ti prego, dimmi che hai scritto "d'avvero" perché volevi giocare a "indovina dov'è l'errore" ma ti sei dimenticato di dircelo.

    :-D

    RispondiElimina
  6. Cara Lisbeth,
    i tessitori dei migliori tappeti persiani inserivano volontariamente un errore nel tappeto in quanto solo Dio è perfetto e tentare di essere perfetti era considerato un affronto. Noi no, siamo delle teste di cazzo che neanche rileggono quello che pubblicano.

    RispondiElimina
  7. Lisbeth Salander12 aprile 2010 18:32

    Ma scusa, il modello dominante è il tronista di Uomini e donn(ol)e semiANALfabeta, dovresti farti un vanto di saper scrivere d'avvero con LAPOSTROFO.

    (gh gh gh)

    RispondiElimina