martedì 22 giugno 2010

La Matura di SuperMario

Mi ricordo il mio esame di maturità: faceva caldo, sudavo come una merda, i membri esterni ci odiavano, il giorno prima della maturità abbiam scoperto che il nostro professore di fisica non era laureato quindi in teoria non poteva farci lezione e ci siam presentati con uno sconosciuto come professore interno e la tizia di chimica ci aveva insegnato delle cose che poi si son rivelate inventate da lei, tipo "L'universo si espande in modo buffo".
Come io sia riuscito ad uscirne vivo è ancora un mistero, per mesi mi sono svegliato sudato nella notte perchè avevo degli incubi in cui lo stato mi costringeva a sostenere di nuovo la maturità.
Per fortuna sono andato all'università ed esami come Fisica Tecnica hanno fatto sembrare la maturità una passeggiata. Non so se ci siano dei maturandi tra i nostri lettori, nel caso vi faccio un in bocca al lupo
Tra gli esaminati di oggi di sicuro ci sarà Mario Balotelli, che in teoria doveva far l'esame l'anno scorso, ma era a Milano Marittima con la sorella di Belen, però quest'anno Raiola l'ha convinto che un pezzo di carta è importante e allora Mario si è messo a studiare, infatti nella finale di champions non ha giocato perchè stava ripassando che il giorno dopo aveva ripe di latino.
Raiola per pezzo di carta intendeva quello per incartare la pizza, ma ormai Mario si era iscritto.
Abbiamo per voi in anteprima il tema di SuperMario:

TIPOLOGIA D - TEMA DI ORDINE GENERALE
La musica — diceva Aristotele (filosofo greco del IV sec. a.C.) — non va praticata per un unico tipo di beneficioche da essa può derivare, ma per usi molteplici, poiché può servire per l’educazione, per procurare la catarsi e in terzo luogo per la ricreazione, il sollievo e il riposo dallo sforzo.
Il candidato si soffermi sulla funzione, sugli scopi e sugli usi della musica nella società contemporanea.
Se lo ritiene opportuno, può fare riferimento anche a sue personali esperienze di pratica e/o di ascolto musicale.

Svolgimento:
La musica per me è tutto e non centrano le cazzate del tipo che son nero quindi sento meglio il ritmo anche se la storia del pisello più grande è vera infatti prendevo sempre per il culo Santon, finchè non è arrivato Mariga. La musica è più che tum tum, fratello, la musica ti entra dentro e ti prende tipo PES 2010. Come diceva Aristide la musica serve a tante cose, la musica classica come Gigi D'agostino riesce a farti pensare, poi la ascoltavo durante la ricreazione quando andavo a scuola quindi c'ha ragione, anche perchè non riuscivo a parlare con i miei compagni alle medie, erano immaturi, anche perchè io avevo 17 anni. Aristide poi tocca anche un punto importante, la musica aiuta nello sforzo, ad esempio a me quelle cose tipo Bet&Ven fanno cagare, che poi Bet&Ven non è lo sponsor del Milan? Se poi la musica scioglie il catarro come dice Ari, io non lo so, però è lui il scienziato mica io.
Una cosa è sicura, la musica è importante nella vita delle persone, tipo se devo tirar su una figa le sussurro alle orecchie Alor on dance che tanto quelle non capiscono un cazzo e credono che io so il francese anche se a me stava pure sul cazzo Viera.
L'importante è ascoltarla con i mezzi giusti, tipo quando vengono le tipe sulla mia R8 metto a palla il mio impianto da 10000 euro, a volte le mutandine si strappano da sole.
Lo faceva anche Arnautovic sulla Bentley di Eto'o.
Mi manca tanto.
(Nella foto Mario per sbaglio si è scritto il tema direttamente sul cranio).

6 commenti:

  1. Sto morendo dal ridere, soprattutto perché me lo sono immaginato con la voce di Mario.

    Alors on dance. AAAAAAAAAAAAAHHHHHHHHH!

    Mi siete mancati, miei unici amici.

    RispondiElimina
  2. Caro Absinto,
    ci sei mancato anche tu, aumenti la nostra autostima.
    Non per farlo pesare, ma abbiamo azzeccato il tema scelto da Supermario prima che uscisse su corriere.it.
    Non sottovalutare i nostri poteri.

    RispondiElimina
  3. Lisbeth Salander22 giugno 2010 22:23

    Mi interessano, i vostri poteri....com date i numeri voi, non li dà nessuno. Domani me li gioco.
    (madonna se sono arguta, mi faccio paura)
    p.s. non badate all'acidume che diffondo, è la SPM, ce l'hanno anche le supereroine ma passa presto.

    RispondiElimina
  4. Cara Lisbeth,
    nonostante la SPM sia particolarmente diffusa, nello scenario del rock progressive italiano preferiamo sempre la PFM.

    RispondiElimina
  5. Lisbeth Salander23 giugno 2010 12:32

    ah ah ah. Sei un gran mattacchione, ti adoro per questo, giassai.

    RispondiElimina
  6. comunque è vero che l'universo si espande in modo buffo! per non parlare dei capelli di aldo biscardi poi

    RispondiElimina