mercoledì 6 ottobre 2010

I dolori del giovane Diario (Parte III)

Per chi non le avesse lette: Puntata 1 e Puntata 2

Giusto ieri a San Pietroburgo camminavo sulla Prospettiva Nevski e per caso incontrai Igor Stravinski e gli orinali messi sotto i letti per la notte ed un film di Eisenstein sulla rivoluzione. Quindi ho cambiato strada perchè a me Battiato ha sempre fatto cagare.
Ma che serve fare citazioni a voi che a malapena riuscite a capire il testo di "Non dirji mai" dell'immortale Giggi?!?
Anna mi avrebbe capito, perchè il vero amore ti capisce sempre. Proprio lì nella patria della mia adorata, mi sentivo solo ed il freddo della notte russa mi entrava nelle ossa, nonostante le ragazze del Golden Dolls Strip club (Nevski Prospect, 60) ce la mettessero tutta per scaldarmi.
Anna, chissà dove sei adesso, chissà cosa stai facendo.

12/09/2010
Ciao il mio amico

Oggi Sabato, un giorno molto duro, non posso scrivere a voi, molto, perche molti dei casi,vi prometto che il Lunedi Vorrei scrivere di piu. Sono anche andare a vedere dalle foto, di piu. Ho anche inviare il mio Lunedi. Attendo la tua risposta Anna

14/09/2010
Ciao amico Diario,
Si prega di non lasciare le mie domande senza risposta. Cerco anche di rispondere a tutte le vostre domande.
Com'e la tua giornata?
Ora sono tornato al lavoro. Ieri sono tornato a casa, ho acceso il mio computer portatile, ma accenderlo, e ando a mettere il bollitore quando sono arrivato, non ho potuto riattivare il vostro computer portatile.
Essa non comprende, non capisco oggi l'elettronica, la prendo per le riparazioni. Per me lo ha fatto. dispiace ora non posso scriverti a casa.
Ma posso scrivere dal lavoro, tempo libero.
Immagino che vi state chiedendo quanti anni ho, sono nato 20 ottobre 1977, segno zodiacale Bilancia . Sono ora 32 anni. Penso che l'eta per noi di fastidio, di avere la nostra comunicazione tra di noi.
La crescita e di 1.69, e il mio peso 53 kg.
Nell'ultima lettera ti ho chiesto l'hobby. Ho un hobby. Raccolgo riviste, cartoline. Vi prego di non ridere di me. Mi piace leggere
Vivo da solo. I miei genitori vivono vicina area 20 miglia da me. Io affitto. Dal momento che sono gia cresciuti e hanno deciso di vivere separatamente dai genitori.
Mi piace l'appartamento che ho in affitto. Ho un rapporto amichevole con la padrona di casa.
Vengo spesso ai miei genitori. Mia mamma e papa sono persone anziane. Mia madre nel 1969. Mio padre 74 anni. Ho un fratello maggiore. Mio fratello nel 1945. Mio fratello ha la sua propria famiglia, e vive
nella citta di Belgorod. Mio fratello lavora in polizia, per catturare i criminali. Mio fratello ha una figlia, lei nel 1914. Questo e il mio nipote. Amo la mia famiglia!
Diario, quando sto scrivendo questa lettera, voglio dirvi tutto. E 'un peccato che la distanza tra di noi. Se ci abitava vicino, si potrebbe incontrare in un caffe e parlare all'infinito.
Spero sincero che tu supporto miei sogni. Spero che un giorno i nostri sogni diventeranno realta con te.
Sto aspettando la tua lettera. Scrivimi presto. Anna

14/09/2010
Cara Anna,
scusa se non ti ho risposto prima, ma mi son fatto cancellare le impronte digitali e mi risultava difficile premere i tasti. In ogni caso è una cosa facile, basta una bottiglia di gin, un accendino ed una smerigliatrice, ma visto che tu hai già problemi ad usare un bollitore, ti sconsiglio di usare una smerigliatrice. Se vuoi posso farlo io quando ci vediamo, non vedo l'ora di smerigliarti tutta. Mi fa piacere constatare che stai migliorando molto il tuo italiano, anche se sono preoccupato per la tua crescita, 1 metro e 69 ogni quanto? Ogni anno? fanno 54 metri, dove li compri i vestiti?
La tua deve essere una bellissima famiglia, che bella storia d'amore quella dei tuoi, tua madre ti ha avuto a 8 anni quando tuo padre ne aveva 41, devono aver combattuto contro tutti i pregiudizi e contro le leggi dei paesi sviluppati. Dove si son conosciuti, in un centro massaggi thailandese? Purtroppo son posti che stanno scomparendo, e così rimangono un sacco di bambini senza lavoro, la crisi sta rovinando un po' tutti. Bella anche la figura di tuo fratello, deve essere stato un po' come un padre per te, soprattutto perchè ha 24 anni in più di tua madre, per non parlare della tua piccola nipotina di 96 anni, le cambi tu il pannolone?
Probabilmente te lo dicono tutti, ma c'è solo una parola per descrivere la tua famiglia: disfunzionale.
Sarebbe bellissimo stare sempre insieme, uscire in un caffè e parlare tanto, non all'infinito perchè io spero prima o poi di ciulare. Potremmo portarci dietro la tua nipotina e magari anche la sua badante. A proposito, di dove sono lì le badanti? Secondo i miei calcoli se qui sono ucraine lì dovrebbero essere Brianzole.
Cara Anna, il nostro sogno di vivere è ad un solo passo, scusa se sono ripetitivo, però se tu mi mandassi circa 4000 euro posso raggiungerti anche subito. Per favore dimmi quali coordinate bancarie ti devo dareo se mi mandi un piccione viaggiatore con le banconote legate ad una gamba come il vostro sistema bancario prevede.
Allego una mia foto di qualche anno fa.
Un grosso e profondo bacio,
Diario.


8 commenti:

  1. Mmmmhhh, questa storia inizia a puzzare.
    Non ho mai sentito di russe con l'ascella depilata.
    Non vorrei mai che ad un certo punto facesse outing come "notizia" (cit.)

    RispondiElimina
  2. Lisbeth Salander6 ottobre 2010 17:08

    "nonostante le ragazze del Golden Dolls Strip club (Nevski Prospect, 60) ce la mettevano tutta per scaldarmi."

    Se non ti dai una regolata con la sintassi, non VERREI mai più a leggere il blog.

    (e io che mi ero innamorata del tuo cervello)

    RispondiElimina
  3. Dolce Lisbeth,
    odio le persone che mi correggono, soprattutto quando hanno ragione, quindi smettila di fare la grammar nazi (in ogni caso ho corretto). Per tua informazione ho un cervello enorme, hanno messo la mia TAC mentre leggo Kant nel paginone centrale di Playcerebro, una rivista soft core per ragazze che si bagnano per l'intellettuale. Se mi invii i tuoi contatti con una tua foto in bikini posso inviarti una copia autografata.

    RispondiElimina
  4. Lisbeth Salander7 ottobre 2010 13:37

    SarCaustico Kitsch,
    potrei dire "odio le persone che se la prendono per così poco" ma non lo faccio perché oggi è il mio compleanno e ho appena chiuso una telefonata di auguri reciproci con Putin (dillo alla tua amica bionda lì sopra, così ti fai ancora più bello di quel che sei) che mi ha illuminato la giornata. Oltretutto stasera mi aspetta un megaparty al dopolavoro ferroviario insieme a Lapo che festeggia con me, poi verrà anche Fassino così risparmiamo sull'affitto del locale.
    Quindi puoi ben capire che in questo momento sono troppo zen per offendermi (grammar NAZI? Beh anche Heinrich Himmler era nato in questo giorno, vedi un po' tu).
    Ti mando non una mia foto in bikini ma un bacetto sulla fronte, va'.

    RispondiElimina
  5. Questa si che è una love story epistolare strappamutande.

    RispondiElimina
  6. quale? quella tra kitsch e lisbeth o tra noi e anna?

    RispondiElimina
  7. Cara Lisbeth,
    Auguri! Non so perchè, ma tra i nati nel tuo stesso giorno ti immagino simile a Ulrike Meinhof della Rote Armee Fraktion. Vorrei essere il tuo Andreas Baader, ma amo vestirmi bene ed il sangue è difficlissimo da togliere dai vestiti.

    RispondiElimina
  8. Direi quella tra Kitsch e Lisbeth. Attendo impaziente sviluppi e foto. Anche i video van bene.

    RispondiElimina